TATì

Progettata dall’architetto italiano Carlo Sciarrelli e costruita nel 1976 a Campalto di Mestre presso l’omonimo cantiere.

CHI SONO

Sono Andrea Fanfani, quando non sono in mare faccio il consulente del lavoro a Milano.

Partenza: La Rochelle

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

CHI SONO

Sono Andrea Fanfani, quando non sono in mare faccio il consulente del lavoro a Milano.
Un quadro con diverse tipologie di barche davanti alla scrivania in ufficio, mi permette di evadere con la mente e stare in mezzo al mare ogni giorno. Così, sopporto la routine e gli impegni, navigando come mi piace fare da 43 anni, da quando ho imparato a navigare sulla barca di famiglia.

tatì

Mi accompagnerà in questa avventura Tatì, un Marchi 47, progettata dall’architetto italiano Carlo Sciarrelli e costruita nel 1976 a Campalto di Mestre presso l’omonimo cantiere.

La barca ha il guscio in vetroresina mentre tutto il resto è in teak: ha una coperta formidabile e stupenda. Completamente flush-deck e con una linea che è stata ripresa anche dai progettisti moderni.

E’ abbastanza bassa di bordo e piuttosto stretta: solo 4 metri al baglio massimo per più di 14 metri di lunghezza. Decisamente stretta per gli standard attuali. Ed è decisamente pesante – circa 17 tonnellate – ma sono contento così considerando quello che vado a fare.

LONGUE ROUTE 2018

Questa è un’occasione unica che capita nel momento più “giusto” della mia vita. Grave peccato lasciarla scappare!

Penso che il fatto stesso – una vera combinazione – di esserne venuto a conoscenza per caso e con grandissimo anticipo dalla partenza non sia un caso. In un altro “mondo” che frequento, tra i mille altri c’è un proverbio che cito spesso e che penso sia significativo anche in questo caso: “E’ quando l’allievo è pronto che il maestro appare!”.

Questa esperienza sarà ricchissima di insegnamenti; mi verranno insegnate infinite cose che ho voglia di imparare. E tutto in una dimensione che consentirà di fare vera esperienza: questi insegnamenti saranno anche messi subito in pratica. Tutto nel massimo rispetto del mare, della paura, della solitudine. E infine della barca con la quale diventerò tutt’uno e che sicuramente mi riporterà a casa!

giorni impiegati da Francis Chichester

giorni impiegati da Robin Knox Johnston

anni dal golden globe del 1968

Data di ritorno a la rochelle (2019)

INTERVISTA DAL TAG HEUER VELAFestival!

PARTNERS

Un ringraziamento speciale alle aziende e istituzioni che mi stanno aiutando nella preparazione ed svolgimento di questo prezioso viaggio.

ARTICOLI

TEMPESTA TROPICALE

Uno dei più grandi problemi degli scrittori, che assolutamente non mi reputo di essere né di esserlo ancora diventato, molte volte è costituito dal principio del testo che vogliono cominciare a scrivere. E’ il cosiddetto “Terrore della pagina bianca”. Personalmente...

CITTA’ DEL CAPO II

Ringrazio tutti gli amici per le parole di stima ed incoraggiamento! Vi assicuro che sono molto importanti e stimolanti per me! 😊 Ricevo anche pensieri da chi in questo momento sta attraversando davvero un periodo molto difficile della propria vita e questo, a me che...

CITTA’ DEL CAPO

Ciao a tutti! Ebbene, sono arrivato a Città del Capo. Per tranquillizzare tutti confermo che la navigazione, impegnativa a tratti, noiosa a volte, bellissima per la maggior parte del tempo, non è mai stata pericolosa 😉 Chi va per mare di solito è superstizioso ma...

DA CAPOVERDE A CAPO DI BUONA SPERANZA – TERZA PARTE

Una tappa così lunga (in un viaggio che, ricordo, di tappe nemmeno ne dovrebbe avere) ben merita più di un post per raccontarne gli accadimenti esterni ed interni. E le sensazioni e le emozioni. Ce ne sarà anche una quarta, perché mentre scrivo mancano ancora circa...

DA CAPOVERDE A CAPO DI BUONA SPERANZA- SECONDA PARTE

Alla fine dalla battaglia col Formaggio Mannaro, anche se non so bene come, sono uscito indenne. Ma la grave dimenticanza mi è stata un utile monito. Il recupero del ricordo che ogni giorno sia necessario prestare una grande cura alla barca è stato come un risveglio:...

DA CAPOVERDE A CAPO DI BUONA SPERANZA

Mi è tornata in mente una reminiscenza dell’antico Liceo Classico. Posso ben definirlo così, essendomi diplomato nel 1986. Vento in greco si dice “Anemos”, aria, anima, spirito…. Sicuramente il pensiero è legato al fatto che è da quando mi sono svegliato che guardo...

Ho lasciato Mindelo ormai una settimana fa. I 4 o 5 giorni che ho passato sull'Isola di Sao Vicente sono stati molto belli e come tutte le cose belle sono passati in un lampo.Ho potuto sperimentare nuovamente quella cratteristica che in tanti anni di navigazione...

Echiamato così se non ho capito male l'arcipelago di CapoVerde: 11 isole suddivise in quelle di Sotto e in quelle di Sopravento Fra tre ore dovrei passare in mezzo a due di quelle Sottovento lasciandomi Fogo a sinistra e Ilha Brava a dritta.  Oppure stringere un pò...

CAPO VERDE

Dieci giorni esatti da La Rochelle a Santa Cruz de Tenerife e poi 5 e mezzo dall’isola canara a Mindelo, la piccola cittadina portuale all’interno dell’omonima baia, risultato, ho scoperto, del crollo di un argine dell’antica caldera di un vulcano ormai estinto. Ho...

Oggi e' stata una giornata noiosa fino alle 14,30: vento troppo debole rispetto al mare e continui rollii con rumori vari di vele che sbattevano, vang che cigolava, coglioni che giravano.... Dopo il mare si e' disposto nella giusta direzione calando decisamente....

CONTATTAMI

Così come tante gocce d’acqua diventano oceano, un piccolissimo contributo diventa enorme di fronte a questo solitario viaggio.

Compila questo form per farmi qualsiasi domanda, sarò felice di risponderti al più presto.

Segui i miei spostamenti inserendo questo codice 247327250 nel sito www.marinetraffic.com

Puoi fare la tua offerta libera in questo IBAN: IT36P0311101617000000010535

GRAZIE!

5 + 1 =